Bruce

BRUCE

Arresto cardiaco improvviso

"Desideravo occupare il mio tempo in qualcosa di buono"

Un defibrillatore impiantabile sta aiutando Bruce a continuare a svolgere le sue attività benefiche

Ex-calciatore, Bruce scoprì di soffrire di cardiomiopatia, una patologia del cuore, dopo il suo primo improvviso arresto cardiaco. Il suo cuore smise di pompare in maniera normale, cosa che quasi gli costò la vita.

“Mi hanno raccontato che durante il mio primo improvviso arresto cardiaco, ho avuto un collasso e sono stato rianimato con un defibrillatore”, afferma Bruce. “Mi ricordo di essermi risvegliato in ospedale il giorno successivo. Mi venne detto che mi era stato impiantato un defibrillatore nel torace. Nel corso degli anni, e dopo che il dispositivo mi ha salvato altre tre volte, compresi la brevità della vita”.

Bruce seguì la nascita di un programma di tutorato che riuniva ex atleti e responsabili delle scuole. Adesso è utilizzato da quasi 20.000 studenti ogni anno.

“Desidero sfruttare gli anni di vita che mi rimangono per realizzare qualcosa di bello”, afferma Bruce, “quindi ho dedicato la mia vita agli altri. Le esperienze che ho vissuto che mi hanno portato ad un passo dalla morte mi hanno spinto a guardare dentro me stesso alla ricerca di uno scopo reale nella vita”.