Vescica iperattiva

Vescica iperattiva La vostra salute

Informazioni su questa patologia

Informazioni sulla vescica iperattiva

La maggior parte delle persone si sente a disagio nel parlare dei problemi di controllo vescicale con i propri amici, familiari o il proprio medico, ma la vescica iperattiva è un problema comune. Milioni di persone in tutto il mondo soffrono di vescica iperattiva,1 definita come frequenza da urgenza e incontinenza da stimolo. Per questo motivo abbiamo messo in campo le nostre competenze nella neuromodulazione per sviluppare un innovativo trattamento di controllo della vescica.

Definizione

Soffrire di vescica iperattiva significa non avere il controllo su quando e con che frequenza è necessario urinare. È possibile avere perdite inaspettate, più o meno abbondanti, o avere bisogno di recarsi in bagno molto di frequente.


Sintomi

Vi sono diversi tipi di vescica iperattiva:

  • Frequente e urgente bisogno di urinare (frequenza-urgenza)
  • Incapacità di trattenere l'urina/perdite di urina (incontinenza da urgenza)
  • Perdite dovute alle contrazioni addominali (incontinenza da stress: la neuromodulazione sacrale non tratta l’incontinenza da stress)

Fattori di rischio

La vescica iperattiva non fa parte del naturale processo di invecchiamento. Gravidanza, parto, obesità, debolezza della muscolatura pelvica, diabete, cancro alla prostata, cancro o calcoli alla vescica e disturbi neurologici possono contribuire alla sintomatologia della vescica iperattiva. Inoltre, alcuni farmaci, elevati livelli di calcio, stipsi o inattività possono incrementare il rischio.


Diagnosi

Si consiglia di informare il medico curante o specialista di eventuali sintomi e riferire come essi influiscano sulle attività quotidiane. Il medico formulerà una diagnosi sulla base della sintomatologia.


Bibliografia

1

Current Medical Research and Opinion 2004;20(6):791-801


I contenuti di questo sito sono esclusivamente ad uso informativo e in nessun caso devono sostituire il parere, la diagnosi o il trattamento prescritti dal proprio medico curante. La risposta allo stesso trattamento può variare da un paziente all'altro. Consultatevi sempre con il vostro medico su qualunque informazione relativa a diagnosi e trattamenti ed attenetevi scrupolosamente alle sue indicazioni.