Idrocefalo

Idrocefalo La vostra salute

Opzioni terapeutiche

Opzioni di trattamento per l'idrocefalo

Il trattamento standard per l'idrocefalo è l'impianto di uno shunt. Lo shunt drena e reincanala il liquido cerebrospinale in eccesso dai ventricoli cerebrali a un'altra area del corpo.

Shunt

Al momento, il trattamento standard per l'idrocefalo è l'impianto chirurgico di uno shunt. Lo shunt reincanala il liquido cerebrospinale verso un'altra parte del corpo. Nell'intento di alleviare i sintomi dell'idrocefalo, questa tecnica permette ai ventricoli cerebrali ingrossati di ritornare a dimensioni più normali.

Gli shunt sono composti di plastica e silicone. Tutti i componenti dello shunt vengono inseriti sottocute, nessuna parte rimane esterna al corpo.


Terzoventricolostomia endoscopica

La terzoventricolostomia endoscopica (ETV) è un intervento chirurgico volto ad attenuare la pressione esercitata dall'accumulo di liquido cerebrospinale nel terzo ventricolo cerebrale. Questo intervento prevede la deviazione del liquido cerebrospinale intracranico. Utilizzando un endoscopio, viene praticata una piccola perforazione sulla parete del terzo ventricolo per permettere al liquido cerebrospinale in eccesso di defluire verso gli spazi che normalmente occuperebbe.

Questa terapia non è adatta per tutti. Si consiglia di consultare il proprio medico di fiducia per stabilire se si tratta della soluzione più indicata per il proprio caso.


I contenuti di questo sito sono esclusivamente ad uso informativo e in nessun caso devono sostituire il parere, la diagnosi o il trattamento prescritti dal proprio medico curante. La risposta allo stesso trattamento può variare da un paziente all'altro. Consultatevi sempre con il vostro medico su qualunque informazione relativa a diagnosi e trattamenti ed attenetevi scrupolosamente alle sue indicazioni.