Opzioni di trattamento per le infezioni dei seni paranasali (sinusite)

Infezioni dei seni paranasali La vostra salute

Opzioni terapeutiche

Opzioni di trattamento per le infezioni dei seni paranasali (sinusite)

Esistono due tipi di infezioni dei seni paranasali: Le infezioni a breve termine, o acute, compaiono e si risolvono nell'arco di alcuni giorni o settimane; Le infezioni a lungo termine, o croniche, perdurano per mesi e si ripresentano periodicamente.

Il trattamento farmacologico rappresenta una soluzione per la maggior parte delle infezioni sinusali a breve termine ed è in grado di offrire sollievo anche a coloro che soffrono di sinusiti a lungo termine o croniche. Tuttavia, se nessuno di questi trattamenti si dimostra efficace potrebbe essere necessario considerare l'opzione chirurgica.

Trattamento farmacologico

I sintomi delle infezioni sinusali acute possono confondersi con quelli del raffreddore e in molti casi si risolvono spontaneamente. Per alleviarli, il medico potrà consigliare un normale decongestionante.

Se l’infezione perdura per oltre una settimana, la causa potrebbe essere batterica, nel qual caso il medico prescriverà una terapia antibiotica. La maggior parte delle sinusiti batteriche acute si risolve dopo un ciclo di cura.

Anche per le infezioni croniche è possibile scegliere la via farmacologica. A seconda della gravità della condizione, il medico deciderà se prescrivere un trattamento con antibiotici.


Chirurgia dei seni paranasali

Alcune infezioni possono essere trattate istituendo una terapia farmacologica e/o introducendo dei cambiamenti nello stile di vita; altre richiedono un intervento chirurgico. In genere si tenta per prima la via farmacologica. Il medico, di norma, consiglierà l'opzione chirurgica solo nel caso in cui tutti gli altri trattamenti si siano dimostrati inefficaci nell'alleviare i sintomi.

Il tipo di intervento dipenderà dalla condizione specifica del paziente. Le tre procedure chirurgiche più frequenti per il trattamento della sinusite sono:

  • Etmoidectomia – aiuta a liberare i seni interposti tra gli occhi e il ponte del naso.
  • Antrotomia mascellare – favorisce un migliore drenaggio dei seni posti dietro gli zigomi.
  • Settoplastica associata a turbinoplastica con microdebrider – aiuta a risolvere le difficoltà respiratorie causate da un setto nasale deviato o storto e da un ingrossamento dei turbinati.

I contenuti di questo sito sono esclusivamente ad uso informativo e in nessun caso devono sostituire il parere, la diagnosi o il trattamento prescritti dal proprio medico curante. La risposta allo stesso trattamento può variare da un paziente all'altro. Consultatevi sempre con il vostro medico su qualunque informazione relativa a diagnosi e trattamenti ed attenetevi scrupolosamente alle sue indicazioni.