Ritenzione urinaria

Ritenzione urinaria La vostra salute

Vivere con la terapia

Vivere con la neuromodulazione sacrale

Dopo il trattamento con la terapia di neuromodulazione sacrale, è possibile ritornare alla vita quotidiana e riprendere attività che prima non si riusciva più a fare, come ad esempio lunghe passeggiate nel parco, andare al cinema o viaggiare. L'adattamento alla terapia può richiedere qualche tempo, ma in genere è possibile svolgere senza provlemi le normali attività quotidiane.

IMPORTANTE: Anche dopo il completo recupero dall'intervento chirurgico e dopo avere ripreso la normale routine, è importante restare in contatto con il medico per qualsiasi domanda o perplessità.

Assistenza sui prodotti

In caso di domande sulla terapia di neuromodulazione sacrale, consultare il medico.  


Perplessità comuni

Alcune persone riferiscono di essere preoccupate perché non sentono continuamente la stimolazione. Il medico potrebbe avere programmato il neurostimolatore in modalità “ciclica” (accensione e spegnimento a intervalli regolari). Finché i sintomi sono sotto controllo, non ci si deve preoccupare se non si percepisce la stimolazione costantemente.

In caso di domande sulla terapia di neuromodulazione sacrale o se si manifestano di nuovo i sintomi della ritenzione urinaria, consultare il medico.


Per saperne di più

Per maggiori informazioni sulla ritenzione urinaria o sulla terapia di neuromodulazione sacrale, ti invitiamo a parlarne con il tuo medico curante e/o con lo specialista.


I contenuti di questo sito sono esclusivamente ad uso informativo e in nessun caso devono sostituire il parere, la diagnosi o il trattamento prescritti dal proprio medico curante. La risposta allo stesso trattamento può variare da un paziente all'altro. Consultatevi sempre con il vostro medico su qualunque informazione relativa a diagnosi e trattamenti ed attenetevi scrupolosamente alle sue indicazioni.