Stenosi spinale

Stenosi spinale La vostra salute

Opzioni terapeutiche

Opzione di trattamento per la stenosi spinale

Esistono molteplici opzioni di trattamento per i soggetti che soffrono di stenosi spinale.

Confermata la diagnosi di stenosi spinale, il medico può decidere di prescrivere semplicemente una terapia conservativa, volta ad alleviare la sintomatologia dolorosa. Nel caso in cui il trattamento conservativo non dovesse rivelarsi efficace, lo specialista può valutare la possibilità di ricorrere alla chirurgia.

Cure conservative

In alcuni casi, il dolore a schiena e gambe causato da stenosi spinale può essere trattato con un'opportuna terapia farmacologica, iniezioni di corticosteroidi, riposo e fisioterapia. A fronte però di un peggioramento della sintomatologia dolorosa, i metodi conservativi potrebbero non offrire i benefici auspicati e, pertanto, il paziente può prendere in considerazione opzioni di trattamento più intensive.


Decompressione chirurgica

L'intervento chirurgico maggiormente praticato per la stenosi spinale cervicale è la foraminotomia cervicale. Tale procedura è volta ad allargare il canale spinale per alleviare la compressione sul midollo spinale e sintomi come formicolio e debolezza che si verificano con questa condizione patologica.

L'intervento chirurgico più diffuso per il trattamento della stenosi spinale lombare è la laminectomia decompressiva, spesso praticata in concomitanza a fusione spinale. Questo intervento comporta l'asportazione di porzioni di vertebre, di legamenti e/o dischi protrusi che causano la compressione dei nervi e/o del midollo spinale.


Chirurgia di fusione spinale

La fusione spinale è un intervento chirurgico impiegato per il trattamento delle condizioni degenerative della colonna vertebrale. Utilizzando innesti ossei e strumenti, come piastre metalliche e viti, questa procedura permette di fondere due o più vertebre adiacenti. Questo intervento è volto a stabilizzare la colonna vertebrale e ad alleviare il dolore.

Ulteriori informazioni: Informazioni sulla fusione spinale


Spaziatore interspinoso

I sintomi della stenosi spinale possono essere alleviati mediante uno spaziatore interspinoso. Lo spaziatore è un piccolo dispositivo impiantato con un intervento chirurgico minimamente invasivo. Sebbene lo spaziatore sia pensato per restare in modo permanente tra i processi spinosi al fine di prevenire la compressione dei nervi, può anche essere rimosso.

Dal momento che l'intervento non prevede l'asportazione di alcun osso strutturalmente importante, lo spaziatore offre al paziente e al chirurgo la possibilità di valutare, in un secondo momento, eventuali ulteriori trattamenti nel caso in cui il paziente dovesse andare incontro a un peggioramento della condizione vertebrale.


I contenuti di questo sito sono esclusivamente ad uso informativo e in nessun caso devono sostituire il parere, la diagnosi o il trattamento prescritti dal proprio medico curante. La risposta allo stesso trattamento può variare da un paziente all'altro. Consultatevi sempre con il vostro medico su qualunque informazione relativa a diagnosi e trattamenti ed attenetevi scrupolosamente alle sue indicazioni.