INNOVAZIONE SIGNIFICATIVA

MEANINGFUL INNOVATION FOR THE 21ST CENTURY

Nel secolo scorso, le cause principali di morte — le malattie infettive — sono diminuite sensibilmente grazie allo sviluppo di vaccini, ai miglioramenti nell'igiene, a una maggiore consapevolezza della salute pubblica e alla medicina moderna. La mortalità complessiva per patologie come influenza e polmonite è diminuita di oltre il 50%, mentre l'aspettativa di vita è aumentata di 30 anni.1

Tuttavia, questo cambiamento pone nuove sfide. Si prevede che le malattie croniche, come ad esempio cardiopatie, infarto, cancro, malattie respiratorie croniche e diabete, rappresenteranno l'87% dei decessi totali nei paesi ad alto reddito.2 Dal momento che i sistemi sanitari sono concepiti per il trattamento di disturbi acuti piuttosto che per interazioni a lungo termine con il paziente, queste condizioni croniche continuano ad aumentare. Dobbiamo scoprire nuove modalità di collaborazione per trovare nuove soluzioni per affrontare tali malattie.

Con Medtronic, siamo impegnati ad accelerare lo sviluppo di innovazioni significative per i pazienti affetti da malattie croniche, che aggiungano valore reale e risultati migliori per il paziente a un costo adeguato, producano un miglioramento della qualità di vita e siano comprovate da evidenze cliniche ed economiche. Solo quest'anno abbiamo investito 1,7 miliardi di euro in ricerca e sviluppo per produrre innovazioni significative da introdurre sul mercato. Questo non vale soltanto per i prodotti, stiamo sviluppando anche innovazioni nella terapia, nelle procedure e nei sistemi.


87% DEI DECESSI TOTALI

Si prevede che le malattie croniche rappresenteranno l'87% dei decessi totali nei paesi ad alto reddito.2


INNOVAZIONE TERAPEUTICA

Medtronic ha investito moltissimo su cure e trattamenti per lo scompenso cardiaco, anche chiamata insufficienza cardiaca, con la produzione di innovazioni significative per la continuità delle cure e la riduzione dei costi della patologia più costosa da curare dell'attuale sistema sanitario.

Ogni anno, quasi un milione di pazienti è ricoverato per insufficienza cardiaca, con un costo complessivo di 30 miliardi di euro tra spese dirette e indirette.3,4 Almeno la metà di questi pazienti subirà un nuovo ricovero in ospedale entro sei mesi, con un costo medio di 7.900 euro, mentre il rimborso medio per questo tipo di visita è 5.900 euro. Questo significa che gli ospedali perderanno denaro ogni volta che un paziente subisce un secondo ricovero legato all'insufficienza cardiaca.5 Questo è, in parte, il motivo per cui si prevede che il costo del trattamento di tale condizione raddoppierà a 67,5 miliardi di euro entro il 2030.6

Gli ingegneri di Medtronic hanno compreso l'utilità di adattare i dispositivi per terapia di resincronizzazione cardiaca (CRT) ai ritmi del cuore di ciascun paziente. Questo è stato possibile grazie a un nuovo algoritmo, che è stato aggiunto ai nostri dispositivi CRT. Tale regolazione minima ha prodotto valore significativo, compresa la riduzione della fibrillazione atriale del 46%7 e delle riammissioni ospedaliere totali del 21%.8 Le nostre innovazioni terapeutiche vanno però ben oltre l'insufficienza cardiaca. Tra le varie innovazioni terapeutiche da noi recentemente introdotte vi sono un monitor cardiaco miniaturizzato in grado di monitorare il cuore a distanza per tre anni nei pazienti con aritmie che possono essere causa di ictus, lo stent per trombectomia, che rimuove meccanicamente dal cervello i coaguli ematici che stanno provocando un ictus.


Da 30 miliardi di euro nel 2012 a 67,5 miliardi di euro nel 2030

Si prevede che i costi per il trattamento dell'insufficienza cardiaca aumenteranno da 30 miliardi di euro nel 2012 a 67,5 miliardi di euro nel 2030.6

 


INNOVAZIONE NELLE PROCEDURE

Il carcinoma polmonare è la principale causa di decessi legati ai tumori negli Stati Uniti.9 Nelle fasi iniziali i sintomi sono pochi o assenti, per cui la maggior parte dei pazienti riceve la diagnosi in fase avanzata, dove il tasso di sopravvivenza si riduce drasticamente. Ricevere una diagnosi precoce, quando la malattia è più curabile, può migliorare le possibilità di sopravvivenza a lungo termine. Tuttavia, una delle difficoltà della diagnosi è riuscire a prelevare campioni di tessuto sufficienti dal polmone.

Per risolvere questo problema, Medtronic adesso offre uno strumento unico, mini invasivo per la biopsia tissutale e un sistema di navigazione per raggiungere le zone meno accessibili del polmone. Le cliniche e gli ospedali che hanno utilizzato le nostre tecnologie nei loro servizi hanno riscontrato miglioramenti nella qualità dell'assistenza e soddisfazione da parte del paziente.10 Quindi, dal momento che il sistema consente al medico di raggiungere lesioni nelle profondità periferiche del polmone, possibili sedi di piccole lesioni, il medico stesso ha la possibilità di diagnosticare prima queste ultime e iniziare il trattamento precocemente.

Altre innovazioni delle procedure — come ad esempio le valvole cardiache artificiali ricatturabili, che consentono al medico di assicurarsi che il dispositivo venga impiantato esattamente nel punto giusto, e un pacemaker senza fili che può essere impiantato direttamente all'interno del cuore in modo che il paziente non debba essere sottoposto a un intervento chirurgico a cuore aperto — sono soltanto alcuni dei modi in cui utilizziamo la tecnologia per rendere le procedure mediche più semplici e di maggiore successo.


grafico: 40% dei decessi in India per cardiopatie entro il 2020

Entro il 2020, Il Congresso Mondiale di Cardiologia prevede che il 40% dei decessi in India sarà a causa di insufficienza cardiaca.11


INNOVAZIONE DEI SISTEMI

I mercati emergenti incontrano ostacoli unici nel mettere in piedi e realizzare sistemi sanitari sostenibili, di elevata qualità ed economicamente vantaggiosi. L'accesso è generalmente influenzato dalla posizione e dalla vicinanza a istituzioni sanitarie di prim'ordine, dalla carenza di specialisti esperti, professionisti sanitari, infrastrutture o centri.

In India, la crescita rapida del numero di persone affette da cardiopatia ha fatto guadagnare alla nazione il titolo di “capitale del mondo per le malattie cardiovascolari”. Entro il 2020, Il Congresso Mondiale di Cardiologia prevede che il 40% dei decessi in India sarà a causa di insufficienza cardiaca. La mancanza di conoscenze, unita all'accesso limitato all'assistenza sanitaria e alla scarsa accessibilità delle cure, crea una barriera che impedisce alla gente di ricevere cure.11

Il programma “Healthy Heart For All” di Medtronic, in collaborazione con ospedali locali e medici per eliminare le barriere che impediscono al paziente l'accesso ai trattamenti per aritmie e problemi vascolari, è un esempio primario ed efficace del nostro approccio integrato verso l'assistenza dei mercati emergenti per il superamento di tali barriere. Il programma è atto a valutare e migliorare in maniera continua l'intero percorso di assistenza cardiaca del paziente e ha risolto con successo problemi associati alla sensibilizzazione e allo screening del paziente, al collegamento tra medici di base e specialisti e alle opzioni di consulenza e finanziamento per i pazienti che necessitano di assistenza finanziaria per l'accesso alle opzioni terapeutiche. Il programma agisce in collaborazione con più di 120 strutture in oltre 22 città in India. Fino ad oggi, sono stati formati oltre 1.200 medici, sono stati sottoposti a controllo più di 147.000 pazienti e oltre 14.000 di questi pazienti hanno ricevuto trattamenti.

Inoltre, Medtronic opera in maniera analoga nel mercato sviluppato del Regno Unito in collaborazione con i propri partner. Attraverso l'attività di Medtronic Integrated Health Solutions, stiamo scoprendo nuovi modi per collaborare con gli ospedali per ridurre il costo dell'assistenza, nell'ambito di un accordo di condivisione dei rischi.

È stato condotto recentemente un programma con l'Imperial College Healthcare NHS Trust del Regno Unito, un importante ospedale riconosciuto come centro di eccellenza per la cardiologia e la chirurgia cardiotoracica, dove ogni anno vengono curati oltre 20.000 pazienti. Sostituendo le vecchie apparecchiature del laboratorio di emodinamica con le tecnologie mediche più innovative a disposizione e ottimizzando le operazioni quotidiane, Medtronic è stata in grado di dimostrare una creazione significativa di valore — che comprende risparmi di efficienza — secondo le stime di 998.000 euro nel primo anno. Il partenariato ha fatto ciò incrementando la capacità, riducendo le liste di attesa e concentrandosi sulle principali attività cliniche. In base al successo di questo programma e altri simili, abbiamo tratto alcuni importanti insegnamenti e adesso stiamo espandendo il programma in altre regioni del mondo. Attualmente abbiamo laboratori di emodinamica in 50 ospedali, con una gestione efficiente di 961 milioni di euro in assistenza cardiologica.


961 milioni di euro in assistenza cardiologica

 

Attualmente Medtronic gestisce laboratori di emodinamica in 50 ospedali, con una gestione efficiente di 961 milioni di euro in assistenza cardiologica.

 


INNOVARE INSIEME

Ci vorrà capacità di pensiero a tutti i livelli se vogliamo gli stessi risultati di riduzione delle patologie croniche, come abbiamo fatto il secolo scorso con le malattie infettive.

Medtronic sta pensando a come poter utilizzare la nostra tecnologia ed esperienza in modi nuovi e stimolanti, ma ci rendiamo conto che è grazie ai partner che abbiamo in tutto il mondo che siamo in grado di portare maggiori progressi per pazienti, ospedali e sistemi.

Unisciti al nostro programma Further, Together e continueremo a creare innovazioni significative.

PER SAPERNE DI PIÙ 


Bibliografia

1

UNC Carolina Population Center. Mortality and Cause of Death, 1900 v. 2010. http://demography.cpc.unc.edu/2014/06/16/mortality-and-cause-of-death-1900-v-2010/. 16 giugno 2014. Accesso effettuato il 1° settembre 2015.

2

Organizzazione Mondiale della Sanità. Chronic diseases and health promotion. http://www.who.int/chp/en/. 2015. Accesso effettuato il 1° settembre 2015.

3

Hall MJ., Levant S., DeFrances CJ. Hospitalization for congestive heart failure: United States, 2000–2010. NCHS data brief, no 108. Hyattsville, MD: National Center for Health Statistics, 2012.

4

American Heart Association. Forecasting the Impact of Heart Failure in the United States. http://circheartfailure.ahajournals.org/content/early/2013/04/24/HHF.0b013e318291329a.abstract. Mercoledì 24 aprile 2013. Accesso lunedì 31 agosto 2015.

5

Gunnarsson C, et al. Cost Profile of Heart Failure Inpatient Admissions in the United States: Data from the Premier Hospital Database. Circ Cardiovasc Qual Outcomes. 2013;6:A66.

6

American Heart Association. Costs to treat heart failure expected to more than double by 2030. http://newsroom.heart.org/news/costs-to-treat-heart-failure- expected-to-more-than-double-by-2030. Mercoledì 24 aprile 2013. Accesso lunedì 31 agosto 2015.

7

Martin D et al. Can Adaptive Cardiac Resynchronization Therapy Reduce Atrial Fibrillation Risk? Circulation. 2013;128(22S):A17740.

8

Tarab AD, et al. Value Health. 2012;15: A 3 49.

9

Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie. Carcinoma polmonare. http://www.cdc.gov/cancer/lung/. Giovedì 6 novembre 2014. Accesso martedì 8 settembre 2015.

10

I dati riflettono l'esperienza nella scelta delle istituzioni e non possono essere generalizzati in base alle aree geografiche e agli algoritmi di trattamento.

11

The Health Site. "India is the diabetes and coronary heart disease capital of the world". http://www.thehealthsite.com/news/india-is-the-diabetes-and-coronary-heart-disease-capital-of-the-world/. Lunedì 17 novembre 2014. Accesso martedì 8 settembre 2015.