CareLink Network su monitor

CareLink Network

Gestione dei pazienti

Integrazione dei dati diagnostici del dispositivo nelle attività dello studio

Siamo consapevoli della crescente difficoltà di gestione di tutti i pazienti portatori di un dispositivo cardiaco impiantato. Proprio per questo il follow-up a distanza è fondamentale ed è la terapia standard per i pazienti portatori di dispositivi cardiaci.1

CARELINK NETWORK

Immagine di mycarelink-dr-on-computer

Oggi la rete CareLink™ è il principale sistema di monitoraggio a distanza, con il 99,9% di dispositivi Medtronic compatibili con la rete.2 La rete è personalizzabile e flessibile, consentendo di mettere in evidenza i dati importanti e visualizzare prima le trasmissioni critiche tramite le notifiche CareAlert™.

Al personale addetto all’impianto, la rete CareLink offre l’opportunità di collaborare con il personale medico specializzato nelle insufficienze cardiache nell’assistenza dei pazienti con insufficienza cardiaca portatori di un dispositivo cardiaco, garantendo il loro benessere. Questa collaborazione consente al personale medico specializzato nelle insufficienze cardiache di accedere a dati diagnostici chiave al fine di gestire il peggioramento dell’insufficienza cardiaca.3-8

L’accesso ai report dei dispositivi diagnostici e alle notifiche CareAlert è sempre disponibile sul sito Web sicuro di CareLink (sito Web CareLink per il personale medico) e sull’app CareLink per dispositivi mobili, mettendo a disposizione le informazioni necessarie per intraprendere le azioni appropriate per i pazienti.*,†

Notifiche CareAlert

Per i pazienti portatori di dispositivi wireless, sono disponibili notifiche CareAlert personalizzabili con codice colore. Gli avvisi possono essere designati con i colori rosso, giallo o come opzione Solo sito Web. I livelli di urgenza, invece, possono essere impostati a livello di struttura sanitaria o personalizzati per i singoli pazienti, quando ritenuto necessario.

Le notifiche relative agli avvisi wireless sono disponibili nelle opzioni sito Web, messaggio vocale, cercapersone, SMS o e-mail.

carealert-notifications-email-message-icon

Quando il dispositivo di un paziente rileva un avviso che è stato programmato come “Attivo”, come TA/FA o un problema di integrità del dispositivo, il dispositivo tenterà immediatamente di stabilire una connessione wireless con il monitor del paziente per la notifica e tenterà nuovamente di comunicare come necessario. Medtronic desidera assicurarsi che l’avviso venga ricevuto il più rapidamente possibile. Grazie alle notifiche CareAlert, è possibile concentrarsi sui pazienti e intraprendere le azioni necessarie per garantire la migliore assistenza possibile. 

APP CARELINK PER DISPOSITIVI MOBILI

products/cl-mobile-picture

Sappiamo che i nostri pazienti sono in continuo movimento. Proprio per questo è possibile accedere direttamente agli stessi report disponibili sulla rete CareLink mediante lo smartphone o il tablet utilizzando l’app CareLink™ per dispositivi mobili. 

  • È possibile esaminare le trasmissioni Medtronic CareAlert in qualsiasi momento e da qualsiasi posizione, in modo da poter visualizzare gli eventi clinici rilevanti in modo più tempestivo.
  • È molto semplice scaricare l’applicazione CareLink per dispositivi mobili. È possibile scaricarla gratuitamente dall’App Store di Apple®, basta cercare CareLink Mobile App. 
*

La disponibilità dei dati e le notifiche di avviso dipendono dalla presenza di connettività/accesso a Internet, nonché dalla disponibilità del servizio. L’app CareLink per dispositivi mobili è unicamente destinata a dispositivi iOS.

I monitor CareLink e MyCareLink devono essere accesi e trovarsi nel raggio del dispositivo. Le notifiche di avviso non vanno considerate come unico criterio per prendere decisioni in merito all’assistenza medica del paziente. 

1

Ricci RP, Vicentini A, D’Onofrio A, et al. Impact of in-clinic follow-up visits in patients with implantable cardioverter defibrillators: demographic and socioeconomic analysis of the TARIFF study population. J Interv Card Electrophysiol. November 2013;38(2):101-106.

2

Dispositivi supportati su CareLink Network. Gennaio 2014. Dati in archivio.

3

Yu CM, Wang L, Chau E, et al. Intrathoracic impedance monitoring in patients with heart failure: correlation with fluid status and feasibility of early warning preceding hospitalization. Circulation. August 9, 2005;112(6):841-848.

4

Whellan DJ, Al-Khatib SM, Kloosterman EM, et al. Changes in Intrathoracic Fluid Index predict subsequent adverse events: Results of the Multisite Program to Access and Review Trending INformation and Evaluate CoRrelation to Symptoms in Patients with Heart Failure (PARTNERS HF) Trial. J Card Fail. November 2008;14:799.

5

Abraham WT, Compton S, Haas G, et al. Superior performance of intrathoracic impedance-derived fluid index versus daily weight monitoring in heart failure patients: results of the Fluid Accumulation Status Trial. Late Breaking Clinical Trials. J Card Fail. November 2009;15(9):813.

6

Vollmann D, Nägele H, Schauerte P, et al. Clinical utility of intrathoracic impedance monitoring to alert patients with an implanted device of deteriorating chronic heart failure. Eur Heart J. August 2007;28(15):1835-1840.

7

Catanzariti D, Lunati M, Landolina M, et al, for the Italian Clinical Service OptiVol-CRT group. Monitoring intrathoracic impedance with an implantable defibrillator reduces hospitalizations in patients with heart failure. Pacing Clin Electrophysiol. March 2009;32(3):363-370.

8

Perego GB, Landolina M, Vergara G, et al. Implantable CRT device diagnostics identify patients with increased risk for heart failure hospitalization. J Interv Card Electrophysiol. December 2008;23(3):235-242.