Una coppia che passeggia all'aria aperta portando sulle spalle due bambini

LE NOSTRE TERAPIE FORNISCONO SOLLIEVO

Immagina di avere meno urgenza di andare in bagno, meno imbarazzo e di riprendere le relazioni e le attività che ami.

TROVA UNO SPECIALISTA

LA COMUNICAZIONE È FONDAMENTALE

Le evidenze suggeriscono che le disfunzioni nella via di comunicazione vescica-cervello sono la causa principale della vescica iperattiva e della ritenzione urinaria non ostruttiva.1-3 Mentre altre terapie si concentrano sui muscoli vescicali, le terapie di neuromodulazione agiscono sui nervi, cosa che si ritiene contribuisca a ripristinare la normale funzionalità vescicale.*

SCOPRI LA TERAPIA PER IL CONTROLLO VESCICALE:

Controllo vescicale ottenuto mediante neuromodulazione sacrale (NMS)

TRATTAMENTO DELLA VESCICA CON LA TERAPIA DI NEUROMODULAZIONE SACRALE (NMS)

IL SOLLIEVO CHE ATTENDEVI

  • Agisce sui nervi che controllano la vescica in modo da ripristinare la funzionalità.
  • L'85% delle persone che la utilizzano ne ha ottenuto un beneficio nel primo anno.4
  • L'unica terapia che consente di verificare se funziona prima che tu e il tuo medico prendiate una decisione definitiva.
  • Oltre 250.000 pazienti hanno tratto vantaggio da questa terapia sicura, approvata dalla FDA e mininvasiva per il controllo vescicale o intestinale.

L’impianto di un sistema di neuromodulazione sacrale comporta rischi simili a qualsiasi procedura chirurgica, inclusi gonfiore, lividi, sanguinamento e infezione. Parla con il tuo medico per avere maggiori informazioni al riguardo.

Espandi tutto

RISULTATI COMPROVATI

  • 84% di soddisfazione tra coloro che lo utilizzano5
  • L'unica terapia per la vescica iperattiva che fornisce un sollievo migliore rispetto ai farmaci6,7

Gli eventi avversi più comuni che si verificano durante gli studi clinici includono dolore ai siti di impianto, nuovo dolore, spostamento dell'elettrocatetere, infezione, problemi tecnici o del dispositivo, alterazioni avverse nella funzione intestinale o di svuotamento e stimolazione o sensazioni indesiderate. indesiderabili, tra cui sensazioni di scosse o sobbalzi. Uno qualunque di questi eventi potrebbe richiedere il ricorso a un altro intervento chirurgico o comportare la comparsa di nuovi sintomi.

QUESTA TERAPIA È ADATTA PER TE?

SCOPRI SE È LA SOLUZIONE GIUSTA PER TE

*

Per successo con SNM si intende una riduzione del 50% o maggiore dei sintomi vescicali problematici.

1

Dasgupta R, Critchley HD, Dolan RJ, Fowler CJ. Changes in brain activity following sacral Neuromodulation for urinary retention. J Urol. 2005;174:2268-2272

2

Griffiths D, Derbyshire S, Stenger A, Resnick N. Brain control of normal and overactive bladder. J Urol. 2005;174:1862-1867.

3

Griffiths D, Tadic SD. Bladder control, urgency, and urge incontinence: evidence from functional brain imaging. Neurourol Urodyn. 2008;27(6):466-474.

4

Noblett K, Siegel S, Mangel J, et al. Results of a Prospective, Multicenter study evaluating quality of life, safety, and efficacy of sacral neuromodulation at twelve months in subjects with symptoms of overactive bladder. Neurourol Urodyn. 2014. doi:10.1002/nau.22707.

5

Foster RT Sr, Anoia EJ, Webster GD, Amundsen CL. In patients undergoing neuromodulation for intractable urge incontinence a reduction in 24-hr pad weight after the initial test stimulation best predicts long-term patient satisfaction. Neurourol Urodyn. 2007;26:213-217.

6

Visco A, Brubaker L, Richter HE et al. Anticholinergic Therapy vs. OnabotulinumtoxinA for Urgency Urinary Incontinence. New Engl J Med. 2012;367(19):1803-1813.

7

Peters KM, MacDiarmid SA, Wooldridge LS, et al. Randomized trial of percutaneous tibial nerve stimulation versus extended-release tolterodine: results from the overactive bladder innovative therapy trial. J Urol. 2009;182(3):1055-1061.

I contenuti di questa pagina sono esclusivamente ad uso informativo e in nessun caso devono sostituire il parere, la diagnosi o il trattamento prescritti dal proprio medico curante. La risposta allo stesso trattamento può variare da un paziente all'altro. Consultatevi sempre con il vostro medico su qualunque informazione relativa a diagnosi e trattamenti ed attenetevi scrupolosamente alle sue indicazioni.