Pacemaker Per la bradicardia

Cos’è un pacemaker?

Se hai una condizione chiamata bradicardia, altrimenti nota come battito cardiaco lento, il tuo medico potrebbe decidere che un dispositivo cardiaco impiantabile chiamato pacemaker sia l'opzione giusta per la tua condizione. Un pacemaker aiuta a ripristinare il ritmo cardiaco, inviando piccoli segnali elettrici al cuore per aumentare la frequenza cardiaca, alleviando in tal modo i sintomi della bradicardia.

Quando si parla di pacemaker, si fa in realtà riferimento a un sistema di stimolazione composto dal pacemaker e dagli elettrocateteri.

  • Un  pacemaker è un piccolo dispositivo inserito sotto la cute, in genere al di sotto della clavicola sul lato destro o sinistro del torace. Il pacemaker monitora il cuore in modo continuativo e, se rileva una frequenza cardiaca lenta, invia piccoli e impercettibili impulsi elettrici per ripristinare la giusta frequenza.
  • Gli elettrocateteri sono fili sottili, morbidi e isolati delle dimensioni di uno spaghetto. Gli elettrocateteri portano l'impulso elettrico dal pacemaker al cuore e trasmettono le informazioni sull'attività naturale del cuore al pacemaker.

OPZIONE DI PACEMAKER SENZA ELETTROCATETERI

Il sistema di stimolazione cardiaca transcatetere è una cardiocapsula più piccola del 93% rispetto ai pacemaker tradizionali. Ha le dimensioni di una capsula di vitamine; include una batteria di durata analoga a quella dei pacemaker tradizionali.1,2 A differenza di un pacemaker standard, viene impiantato nel cuore attraverso una vena della gamba e non richiede un elettrocatetere. Grazie alle dimensioni miniaturizzate del dispositivo e all’approccio mininvasivo, non lascia alcun segno che faccia pensare a un dispositivo medico impiantato sotto la pelle. Questo può significare meno restrizioni all’attività post-impianto e nessun ostacolo al movimento della spalla.

Il sistema di stimolazione cardiaco transcatetere è destinato a pazienti che richiedono un pacemaker monocamerale (noto anche come pacemaker ventricolare o VVIR). Il medico potrà spiegare tutti i benefici e tutti i rischi della procedura.


COME FUNZIONA UN PACEMAKER?

Un pacemaker è progettato per imitare il pacemaker naturale del cuore, ovvero il nodo del seno. Il pacemaker ha due scopi principali: stimolazione e sensing.

Stimolazione 
Un pacemaker invia un impulso elettrico al cuore quando il ritmo è troppo lento o viene interrotto. Questo impulso elettrico stimola l’avvio di un battito cardiaco.

Sensing
Un pacemaker “percepisce” (monitora) inoltre l’attività elettrica naturale del cuore. Quando il pacemaker rileva un battito cardiaco spontaneo, non rilascia un impulso di stimolazione.

1

Nippoldt D, Whiting J. Micra Transcatheter Pacing System: Device Volume Characterization Comparison. Novembre 2014. Dati in archivio Medtronic.

2

Medtronic Micra MC1VR01 Clinician Manual. Novembre 2014.