Risposte alle domande sui dispositivi cardiaci impiantabili e la compatibilità elettromagnetica

Informazioni utili per i pazienti Guida alla compatibilità elettromagnetica

Per dispositivi cardiaci impiantabili

Compatibilità elettromagnetica (EMC)

I dispositivi cardiaci Medtronic sono schermati, pertanto la maggior parte degli oggetti che si utilizzano o con i quali si entra in contatto non influirà sul normale funzionamento del dispositivo cardiaco impiantato. Tuttavia, oggetti che generano o utilizzano elettricità o trasmettono segnali wireless, come ad esempio i generatori portatili, i trapani elettrici o i cellulari, creano campi elettromagnetici. Alcuni di questi campi potrebbero influire sul normale funzionamento del dispositivo cardiaco. La compatibilità elettromagnetica è la relazione tra questi campi elettromagnetici ed il dispositivo cardiaco.

In che modo gli oggetti possono influire su un dispositivo cardiaco?

Se i campi elettromagnetici che circondano un oggetto sono troppo vicini ad un dispositivo cardiaco impiantato, e il dispositivo cardiaco rileva questi campi, il normale funzionamento del dispositivo cardiaco potrebbe essere compromesso. Si può verificare lo stesso effetto se si entra in contatto con un oggetto che non funziona correttamente o non è cablato in modo adeguato e causa flusso di corrente elettrica nel corpo del paziente.

In entrambi i casi, ciò può causare temporaneamente l’erogazione da parte del dispositivo cardiaco di una terapia non necessaria o la sospensione di una necessaria. Per questo motivo, si raccomanda di utilizzare soltanto oggetti che siano in buone condizioni e di mantenere una distanza minima tra determinati oggetti ed il dispositivo cardiaco impiantato. In questo modo si eviteranno effetti temporanei a carico del dispositivo cardiaco.


Cosa fare in caso di possibili interferenze sul dispositivo cardiaco

Nel caso si avvertano vertigini, capogiri, un’accelerazione del battito cardiaco o scosse durante l’utilizzo di un oggetto, basta smettere di utilizzare quello che si sta toccando o allontanarsi. È improbabile che un eventuale effetto temporaneo determini una riprogrammazione del dispositivo o lo danneggi. Il dispositivo cardiaco è progettato per tornare alla sua normale operatività. Naturalmente, qualora i sintomi durino nel tempo o non mostrino segno di miglioramento, sarà necessario contattare il prima possibile il medico curante.


La guida

Abbiamo organizzato questa guida in modo tale da renderla utile e semplice da consultare, permettendo così di reperire facilmente le risposte a tutte le domande. La guida è suddivisa in una serie di categorie principali:

Ciascuna categoria è suddivisa in tre sezioni diverse che vanno daassenza di rischi conosciuti ad attenzioni particolari da osservare, e contengono la distanza minima che si consiglia di mantenere dagli oggetti o dai prodotti elencati.