Compatibilità elettromagnetica di utensili e apparecchiature industriali

Servizi ai pazienti Guida alla compatibilità elettromagnetica

per i dispositivi cardiaci impiantabili

Utensili e apparecchiature industriali

È importante che gli utensili e/o le apparecchiature elettriche siano in buone condizioni, cablati in modo adeguato (spina a tre poli, se applicabile) e utilizzati come previsto dal produttore. Si raccomanda di collegare le apparecchiature elettriche a filo ad un dispositivo salvavita o interruttore differenziale (GFCI o GFI).

  Nessun rischio conosciuto

SSe l’oggetto viene  utilizzato come previsto ed è in buone condizioni, non sono presenti rischi noti:

  • Calibri – a batteria
  • Torcia – a batteria
  • Livella laser
  • Saldatore
  • Cercamontanti

  Rischio minimo

Mantenere una distanza minima di circa 15 centimetri tra l’oggetto ed il dispositivo cardiaco:

  • Sega circolare – sega professionale
  • Trapani – a batteria ed elettrici
  • Motosega elettrica
  • Molatrice portatile
  • Decespugliatore – elettrico
  • Tagliaerba – elettrico
  • Soffiatore – elettrico
  • Sega alternativa (Sawzall®)
  • Router
  • Levigatrice
  • Cacciavite – a batteria
  • Saldatore a pistola
  • Decespugliatore a filo – elettrico

  Considerazioni speciali

Mantenere almeno la distanza raccomandata tra l’oggetto ed il dispositivo cardiaco:

Distanza di circa 35 centimetri

  • Motori nauticiCaricabatterie per auto – al massimo 100 amp
  • Sistemi di accensione a benzina – distanza dai componenti del sistema di accensione
  • Utensili a benzina – distanza dai componenti del sistema di accensione (tagliaerba, spazzaneve, decespugliatore a filo, motosega)

Distanza di 60 centimetri

  • Utensili montati su tavolo/mobili – per i motori di al massimo 400 cavalli (compressore d’aria, trapani a colonna, molatrice, idropulitrice, sega da tavolo)
  • Cavi jumper
  • Apparecchiature per la saldatura
    (con correnti inferiori a 160 amp, vedere la sezione Domande frequenti (FAQ))

Sconsigliati