Questo riprodurrà un video - Un uomo e una donna fanno jogging all'aperto

CASO REALE* IL PERCORSO DEL PAZIENTE VERSO IL TRATTAMENTO E L'ESITO

Heather è un assistente amministrativa e una mamma con uno stile di vita attivo. I suoi hobby includono boot camp, lezioni di spinning e corsa per beneficienza. Presentava tutti i segni e i sintomi delle vene varicose: gambe stanche, sindrome delle gambe senza riposo, dolorabilità e rigonfiamenti nelle vene. Dopo averne parlato approfonditamente, il suo medico ha deciso che la chiusura non termica delle vene sarebbe stata la migliore opzione di trattamento per lei.

La procedura minimamente invasiva di chiusura non termica della vena è stata eseguita senza problemi per Heather ed era indolore. "Sono rimasta sveglia tutto il tempo: guardavo lo schermo e mentre passavano attraverso le mie vene, li ho osservati per la durata dell'intera procedura da loro eseguita. Mi hanno parlato per tutto il tempo. Mi sentivo molto a mio agio."

Inoltre, dopo la procedura, Heather ha trascorso pochissimo tempo di inattività e ha avuto ottimi risultati. "Appena fatto, mi hanno messo un cerotto. Mi sono alzata e sono uscita come una persona normale."

Fonte

*

Varicose Vein Therapies. Patient Stories. Available at https://www.medtronic.com/us-en/patients/treatments-therapies/varicose-vein-therapies/patient-stories.html. Accessed November 2020.

DURANTE IL COVID-19, NON IGNORARE I SINTOMI DI INSUFFICIENZA VENOSA CRONICA (IVC)

SE HAI SINTOMI, RIVOLGITI AL MEDICO PER INFORMAZIONI SULLO SCREENING PER L'IVC!

UN TRATTAMENTO PRECOCE PORTA A RISULTATI MIGLIORI

Un recente studio1 ha dimostrato che i pazienti sottoposti a un trattamento precoce della malattia venosa hanno riportato:

  • Tempo di guarigione significativamente più breve;
  • Tempo prolungato senza ulcere.

Fonte

1

Gohel MS, Heatley F, Liu X, et al. A Randomized Trial of Early Endovenous Ablation in Venous Ulceration. N Engl J Med. May 31, 2018;378(22):2105-2114

I contenuti di questa pagina sono esclusivamente ad uso informativo e in nessun caso devono sostituire il parere, la diagnosi o il trattamento prescritti dal proprio medico curante. La risposta allo stesso trattamento può variare da un paziente all'altro. Consultatevi sempre con il vostro medico su qualunque informazione relativa a diagnosi e trattamenti ed attenetevi scrupolosamente alle sue indicazioni.