Uomo in camicia viola

MICS CABG LA PROCEDURA GIUSTA PER
IL GIUSTO PAZIENTE

A sostegno della scelta delle terapie chirurgiche per i pazienti affetti da coronaropatia (Coronary Artery Disease, CAD).

MICS CABG PUÒ RIDURRE I TEMPI DI RECUPERO1

Per i pazienti sottoposti a cardiochirurgia che richiedono tempi di recupero più rapidi, è possibile prendere in considerazione di raccomandare il bypass aortocoronarico con procedura mininvasiva (MICS CABG). La procedura MICS CABG è una procedura a cuore battente in cui le anastomosi vengono eseguite sotto visualizzazione diretta attraverso una mini-toracotomia anterolaterale. Anche il prelievo dell'arteria mammaria interna (IMA) può essere eseguito sotto visualizzazione diretta, per via toracoscopica o con assistenza robotica. Per ottenere una rivascolarizzazione completa, è possibile eseguire un approccio a cuore battente in assistenza o una rivascolarizzazione coronarica ibrida. Come l'OPCAB, la procedura MICS CABG richiede una formazione e una strumentazione speciali per consentire una migliore visualizzazione.

Vantaggi clinici

I pazienti che si sottopongono a procedure MICS CABG hanno esiti simili a quelli della procedura a cuore battente convenzionale, ma con il vantaggio aggiuntivo di eliminare la sternotomia mediana e le morbilità associate.1,2 Altri vantaggi includono:

  • La durata delle degenze ospedaliere e i tempi di recupero sono ulteriormente ridotti rispetto ai tradizionali CABG a cuore fermo o a cuore battente3
  • Risultati duraturi (LIMA-LAD)4
  • Minori limitazioni fisiche post-operatorie4
  • Migliori risultati estetici rispetto a una sternotomia5

Criteri per la selezione dei pazienti6

La procedura CABG MICS è efficace per molti pazienti cardiologici, ma non per tutti. Al momento di decidere se i pazienti sono idonei alla procedura, considerare i seguenti criteri.

  • Coronaropatia (CAD) del tronco comune con coronaria destra normale (Right Coronary Artery, RCA)
  • Malattia dei tre vasi con arteria discendente posteriore (Posterior Descending Artery, PDA) da media a grande
  • Lesioni complesse della regione prossimale sinistra, con o senza interessamento di grandi rami
  • Precedente impianto di stent non riuscito

LE NOSTRE tecnologie CONSENTONO la visualizzazione diretta

Da quando, oltre 20 anni fa, abbiamo introdotto gli stabilizzatori tissutali Octopus™ per OPCAB, è cambiato il modo in cui i cardiochirurghi possono eseguire gli interventi a cuore battente. Per la prima volta, il tessuto epicardico poteva essere stabilizzato utilizzando una tecnologia che sfrutta il vuoto, rendendo possibile la visualizzazione diretta e completando le anastomosi più facilmente a cuore battente. Oggi gli stabilizzatori tissutali sono considerati la norma per le terapie a cuore battente.

Continuiamo a offrire le tecnologie innovative che consentono di eseguire le procedure MICS CABG. Tra cui lo stabilizzatore tissutale Octopus Nuvo™, il posizionatore cardiaco Starfish™ NS e il sistema divaricatore ThoraTrak™ MICS di Medtronic. Questi dispositivi sono mostrati di seguito posizionati nel corpo durante una procedura MICS CABG.

Posizionamento dei dispositivi per la procedura MICS CABG

Placement of Devices

Lo stabilizzatore tissutale Octopus Nuvo di Medtronic

The Medtronic Octopus Nuvo Tissue Stabilizer

Nuovi modi di lavorare insieme

Le procedure cardiochirurgiche mini-invasive (MICS) come la MICS CABG si stanno sempre più diffondendo. Al variare della popolazione di pazienti, anche le esigenze del cardiochirurgo sono diverse. È per questo motivo che Medtronic si impegna a supportare la procedura MICS CABG. Insieme, con le vostre conoscenze qualificate e le nostre tecnologie innovative,  siamo in grado di offrire le terapie giuste per ogni singolo paziente affetto da coronaropatia (CAD).

1

Puskas J, Cheng D, Knight J, et al. Off-pump versus conventional coronary artery bypass grafting: a meta-analysis and consensus statement From the 2004 ISMICS Consensus Conference. Innovations. 2005; 1: 3-27.

2

Puskas J, Thourani V, Kilgo P, et al. Off-pump coronary artery bypass disproportionately benefits high-risk patients. Ann Thorac Surg. 2009;88:1142-7.

3

McGinn JT, Usman S, Lapierre H, Pothula VR, Mesana TG, Ruel M. Minimally invasive coronary artery bypass grafting: dual center experience in 450 consecutive patients. Circulation. 2009; 120:S78-S84.

4

Poston RS, Tran R, Collins M, et al. Comparison of economic and patient outcomes with minimally invasive versus traditional off-pump coronary artery bypass grafting techniques. Ann Surg. 2008:248:638-646.

5

Lemma M, Antanasiou T, Contino M. Minimally invasive cardiac surgery-coronary artery bypass graft. Multimedia Manual of Cardio-Thoracic Surgery. Published online 29 June 2013.

6

Hoff S, McGinn J, Rabindra P, Ramchandani M, Ruel M. MICS CABG Technique Overview. Medtronic. January 2017.

Nonostante le ragionevoli precauzioni prese nella redazione della presente pagina, Medtronic non si assume alcuna responsabilità per eventuali errori o omissioni, né per gli usi dei materiali ivi contenuti o le decisioni basate su tali usi. La presente pagina non contiene tutte le informazioni necessarie per una cura e un trattamento completo del paziente. Per tali ragioni, nessun soggetto può affidarsi alle informazioni ivi presentate per l'elaborazione di un programma di trattamento completo o per la terapia del paziente. Non vengono fornite garanzie, espresse o implicite, per quanto riguarda i contenuti della presente pagina o la relativa applicabilità a pazienti o circostanze specifiche. Per un elenco completo di indicazioni, controindicazioni, avvertenze e precauzioni dei dispositivi citati, si prega di consultare le istruzioni per l’uso dei singoli dispositivi. Medtronic non può essere ritenuta responsabile in alcun modo per danni dovuti all'utilizzo o alla interpretazione non corretta dei contenuti della presente pagina.